Socialize

R.d. Congo: epidemia di Ebola ancora in corso, secondo l’Unicef il 30% delle vittime sono bambini

    di  .  Scritto  il  1 Febbraio 2019  alle  9:04.

In sei mesi di epidemia in Repubblica Democratica del Congo, si sono registrate circa 740 persone colpite da ebola di cui 460 sono decedute a causa della febbre emorragica. Il 30% dei pazienti colpiti sono stati bambini.

Questo bilancio è stato divulgato dall’Unicef – l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’infanzia – che dice di intensificare gli interventi per aiutare le vittime, monitorare la propagazione della malattia e infine, bloccare l’epidemia letale, la più grave mai avvenuta in Congo.

L’epidemia in corso, secondo l’Unicef, è anche la seconda più grave mai registrata nel mondo, dopo l’ondata che colpì l’Africa Occidentale tra il 2014 e il 2016.

“Sebbene siamo riusciti a controllare la malattia a Mangina, Beni e Komanda, il virus sta continuando a propagarsi nella regione di Butembo, in gran parte a causa dell’insicurezza  e dei movimenti di popolazione” ha detto il dottor Gianfranco Rotigliano, rappresentante dell’Unicef in Congo. Secondo il medico, il 65% dei nuovi casi sono stati registrati nelle aree di Butembo e di Katwa nelle ultime tre settimane.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *