Socialize

Venezuela: due presidenti contro, Stati Uniti e Russia prendono posizione

    di  .  Scritto  il  25 Gennaio 2019  alle  7:00.

E’ al centro di un confronto internazionale con scenari ancora da decifrare: il Venezuela si è risvegliato con un presidente eletto, Nicolas Maduro, ma contestato dall’opposizione per brogli, e da un presidente autonominatosi tale, Juan Guaidó, che ha il sostegno esplicito degli Stati Uniti.

Da giorni le strade di Caracas sono teatro di proteste contro Maduro che nel frattempo ha avuto a sua volta il sostegno della Russia.

Guaidó, che è presidente dell’Assemblea nazionale, sostiene che la Carta costituzionale contiene articoli che gli consentirebbero di assumere l’interim della massima carica dello Stato.

La decisione di Trump di riconoscere Guaidó ha ora diviso la comunità internazionale: ad andare dietro alla Casa Bianca sono state sette nazioni sudamericane e il Canada; l’Unione Europea ha chiesto “libere e credibili elezioni”; Messico, Bolivia e Cuba hanno invece preso le parti di Maduro. La Cina, uno dei principali investitori nel Paese, ha detto di essere contraria a interferenze esterne.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *