Socialize

Rd Congo: tra gioia e rabbia le reazioni alla vittoria di Tshisekedi alle presidenziali

    di  .  Scritto  il  11 Gennaio 2019  alle  10:05.

Manifestazioni di protesta contro i risultati delle elezioni presidenziali nella Repubblica democratica del Congo sono sfociate in violenze ieri a Kikwit, a circa 500 km a est dalla capitale Kinshasa, dove si contano tre morti, 17 poliziotti feriti e distruzioni di beni pubblici e privati.

Il bilancio è stato fornito da fonti della polizia, intervenuta per contenere le proteste dei manifestanti. Uno dei danni più significativi è stato l’incendio al tribunale di pace, mentre sono stati parzialmente distrutti locali della polizia e la sede del Partito lumumbista unificato (Palu).

A Kikwit, la popolazione sosteneva in maggioranza il candidato dell’opposizione Martin Fayulu, arrivato secondo dietro Felix Tshisekedi, proclamato vincitore delle elezioni presidenziali dalla Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni). Lo stesso Fayulu ha denunciato frodi e un golpe elettorale, contestando i risultati ufficiali comunicati finora.

Di tutt’altro tono sono state ieri le reazioni nel Sud-Kivu, dove i simpatizzanti del partito di Tshisekedi, l’Udps, e dell’alleato Vital Kamerhe, che dovrebbe ottenere l’incarico di primo ministro, hanno manifestato nella gioia.

Anche a Mbuji-Mayi, capitale del Kasai Orientale, la folla è scesa in strada per manifestare la gioia di un cambiamento al potere. Alcuni incidenti, tuttavia, hanno costretto la polizia ad intervenire e si registrano alcuni feriti.

A Kalemie, in riva al lago Tanganika all’est del Paese, l’annuncio dei risultati è stato accolto nella calma, con soddisfazione per l’alternanza ai vertici del Paese.

Tshisekedi è stato eletto al primo ed unico turno del 30 dicembre con il 38.57% delle preferenze. La maggioranza uscente, raggruppata nel Fronte Comune per il Congo (FCC) ha “preso atto” dei risultati dati dalla Ceni, ma si riserva la possibilità di contestare per vie legali qualora discordanze venissero alla luce nel proprio processo di verifica dei risultati.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *