Socialize

Libia: verso la conferenza di Palermo, Serraj auspica un riavvicinamento tra Italia e Francia

    di  .  Scritto  il  9 novembre 2018  alle  7:00.

 Il capo del governo libico di Tripoli (riconosciuto dalla comunità internazionale), Fayez al Serraj auspica che la Conferenza sulla Libia in programma la prossima settimana a Palermo sia l’occasione perché la comunità internazionale identifichi “una visione comune” sul suo Paese. In un’intervista raccolta da Afp, Serraj ha in particolare sottolineato gli effetti negativi che hanno avuto le interferenze di alcuni Paesi, che però non ha nominato.

La Conferenza di Palermo, segue un’analoga iniziativa tenuta lo scorso maggio a Parigi che si era chiusa con un impegno di massima per tenere elezioni il prossimo 10 dicembre. Un obiettivo, quest’ultimo, che non sembra alla portata.

“Occorre unificare le posizioni della comunità internazionale sulla Libia” ha ripetuto Serraj ricordando come diverse siano state le riunioni internazionali organizzate negli ultimi anni e come ogni volta gli impegni presi siano stati disattesi.

Lo stesso Serraj, rispondendo a una domanda sulla rivalità tra Italia e Francia, ha sottolineato ancora “la necessità di unificare le posizioni” dei due paesi “affinché non vi siano più punti di discordia”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *