Socialize

Il delitto di Jamal Khashoggi, e la grande partita tra Arabia Saudita e Turchia

    di  .  Scritto  il  25 ottobre 2018  alle  7:00.

Il grande pasticcio dell’Arabia Saudita e la scaltra azione della Turchia? Il delitto di Jamal Khashoggi ha di certo rivelato il grado di competizione tra queste due nazioni che si contendono il primato regionale. Purtroppo, una partita che si sta giocando sulla morte di un giornalista, colpevole di avere espresso critiche nei confronti dell’attuale regime saudita.

Mohammed Bin Salman, giovane principe della corona destinato a reggere le sorti del Paese per molti anni a venire, ha visto crollare il grande sforzo fatto per rendere l’immagine dell’Arabia Saudita meno cruda di quanto in effetti sia. Una monarchia assoluta che può avere diritto di vita e morte sui propri cittadini è qualcosa che gran parte del resto del mondo difficilmente può tollerare. Quantomeno se la notizia diventa pubblica.

L’alternativa è un Donald Trump che molto candidamente afferma che non si può non vendere le armi a un Paese come l’Arabia Saudita che il cash e lo ha sul serio.

In ogni caso, la partita sembra ancora in corso, in palio c’è la verità sulla morte di un uomo, e sullo sfondo la sfida ancora aperta tra Ankara e Riad.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *