Socialize

Guerra commerciale nel vivo, più tasse Usa sulla metà dell’import cinese

    di  .  Scritto  il  24 settembre 2018  alle  9:44.

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è entrata oggi in una nuova fase con l’entrata in vigore delle ultime tariffe imposte sulle merci in ingresso dalla Cina negli Stati Uniti. Le nuove tariffe riguardano beni per 200 miliardi di dollari giustificati come ‘risposta a pratiche commerciali scorrette da parte di Pechino’.

Questa è ovviamente la posizione degli Stati Uniti, cui la Cina ha risposto a sua volta alzando le tariffe su beni statunitensi per 60 miliardi di dollari.

Se si considerano le precedenti misure, da oggi circa la metà dei prodotti cinesi importati negli Stati Uniti è soggetto a una maggiorazione di tasse.

Washington ha colpito in particolare prodotti tessili, riso, pelletteria su cui è stato applicato un supplemento di tariffa del 10% che potrebbe arrivare al 25% nel 2019 nel caso in cui non si dovesse arrivare a un accordo. Pechino ha risposto con supplementi del 5% su piccoli aerei, computer, tessile e del 10% su prodotti chimici, carne, farina e vino.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *