Socialize

Siria: bombe contro i ribelli nel sud, così Damasco ‘riapre’ i negoziati

    di  .  Scritto  il  6 luglio 2018  alle  7:00.

Le bombe piovute per tutta la giornata di ieri hanno spinto i ribelli che controllano alcune zone del sud della Siria a riaprire i negoziati con la Russia, che nel frattempo in sede Onu si era opposta a una risoluzione di condanna.

Secondo fonti vicine all’opposizione, nella notte tra mercoledì e giovedì e poi per diverse ore ancora ieri, l’aviazione siriana e quella russa hanno sganciato sulla provincia di Deraa missili e barili esplosivi.

Una situazione difficile da sopportare da parte dei ribelli e della popolazione civile. Un portavoce dei ribelli ha riferito di un accordo per una cessazione immediata delle ostilità e per un nuovo giro di colloqui.

Le truppe filogovernative sono riuscite allo stesso tempo ad avanzare giungendo fino alla frontiera con la Giordania.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *