Socialize

Siria: l’Isis resiste, gli americani si affidano ai comandanti curdi

    di  .  Scritto  il  31 maggio 2018  alle  7:00.

L’Isis non è ancora sconfitta in Siria e solo di recente l’offensiva guidata dagli Stati Uniti ha ripreso vigore. Un vigore, riporta ieri il New York Times, giunto grazie a una serie di ingredienti, il più importante dei quali è quello curdo.

Secondo le notizie riportate dal giornale statunitense, la missione è stata riportata in auge e lungo binari più offensivi con un aumento di commandos francesi, con l’arrivo di caccia americani e il contributo di spie irachene. Ma soprattutto grazie al ritorno in prima linea di comandanti curdi.

I curdi sono di fatto la più efficace delle forze terrestri che rispondono agli americani; con loro è stato possibile recuperare territorio e fronteggiare nuove forme di guerriglia. L’Isis sta infatti facendo ricorso a tattiche di guerriglia per resistere e controbattere; e questo le sta consentendo di continuare a esistere in alcune regioni della Siria e dell’Iraq. Ma anche su Internet l’Isis resta potente e in grado di raccogliere consensi e nuove reclute.  

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *