Socialize

Il caso Cambridge Analytica scuote Facebook, il Regno Unito convoca Zuckerberg

    di  .  Scritto  il  21 marzo 2018  alle  6:00.

È stato chiamato a comparire davanti al parlamento britannico Mark Zuckerberg. Al fondatore di Facebook sarà chiesto di fare chiarezza sull’uso di dati personali di 50 milioni di utenti da parte della società Cambridge Analytica. Quest’ultima è infatti accusata di aver usato impropriamente i dati personali degli utenti di Facebook per influire sulle elezioni presidenziali statunitensi ma anche sul referendum che ha poi stabilito l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

A formalizzare la richiesta è stato Damian Collins, presidente della commissione parlamentare che indaga sulle cosiddette fake news. Cambridge Analytica, società che sede a Londra, ha negato ogni responsabilità e sostenuto di non aver commesso illeciti. Nel frattempo però è stata sospesa dalla stessa piattaforma Facebook.

Gli ultimi sviluppi stanno avendo effetti negativi sulle quotazioni in Borsa di Facebook, che in due giorni ha perso circa il 10% del proprio valore.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *