Socialize

Su Marte già nel 2022, così l’esplorazione spaziale secondo Elon Musk

    di  .  Scritto  il  13 marzo 2018  alle  6:00.

Pronti a volare già nel 2019. Questa la data fissata da Elon Musk perché SpaceX, la navicella che dovrebbe consentire di raggiungere Marte, possa effettuare i primi test di volo. “Stiamo costruendo la prima navicella interplanetaria e dovremmo essere in grado di effettuare i primi voli nella prima metà del prossimo anno” ha detto il miliardario di origini sudafricane, noto per le auto Tesla e per una serie di progetti innovativi.

Nella sua visione, Big Falcon Rocket (questo il nome dato alla navicella) consentirà sia voli tra un posto e l’altro del globo in tempi rapidissimi (mezz’ora per esempio tra New York e Shanghai) sia voli verso Marte dove l’ambizione è di arrivare entro il 2022 e di costruire una colonia stabile e autosufficiente.

Basi in Marte o anche sulla Luna, secondo Musk possono inoltre rappresentare un mezzo per salvare l’umanità e preservarla nel caso di un evento catastrofico come una terza guerra mondiale. Un’eventualità che, secondo Musk, non è da sottovalutare.

 

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *