Socialize

Siria: comincia la tregua, raid congiunti di Russia e Stati Uniti contro l’Isis

    di  .  Scritto  il  12 settembre 2016  alle  6:00.

Comincia oggi la tregua di 10 giorni in Siria mediata da Stati Uniti e Russia. Accolta con favore anche da Turchia e Unione Europea, dalla tregua sono esclusi i gruppi più estremisti presenti nel Paese, tra cui l’Isis. Contro questi ultimi Russia e Stati Uniti agiranno con raid aerei coordinati.siriacaccia

Sia i ribelli sostenuti dagli Stati Uniti che i filogovernativi sostenuti da Mosca si sono detti pronti a rispettare i termini dell’accordo.

Il conflitto, in corso ormai da cinque anni, ha causato la morte di almeno 250.000 persone e ha costretto alla fuga milioni di civili.

Nel fine settimana raid aerei hanno però causato vittime civili a Idlib, e nelle città di Anadan e Hreitan, non lontano da Aleppo. Violenze sono però all’ordine del giorno e il quadro generale è reso complesso dalla presenza di vari gruppi armati e dalle interferenze esterne.

Sulla tenuta della tregua e sul fatto che essa possa favorire la riapertura di colloqui per tornare alla pace restano tanti dubbi.

Dall’accordo raggiunto a Ginevra oltre all’Isis resta fuori Jabhat Fateh al-Sham, gruppo meglio noto prima come Fronte al-Nusra. Secondo l’intesa nelle aree dove i raid saranno condotti congiuntamente si muoveranno soltanto russi e americani, mentre le forze aeree di Damasco potranno operare altrove.

La tregua dovrebbe servire a portare aiuti umanitari nelle aree più disagiate, compresa Aleppo, dove governativi e ribelli si stanno confrontando da tempo con gravi conseguenze per la popolazione civile.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *