Socialize

Stati Uniti: tutti contro Trump, e la Clinton è pronta a salutare Sanders

    di  .  Scritto  il  26 aprile 2016  alle  6:00.

Ted Cruz e John Kasich, candidati alle primarie repubblicane negli Stati Uniti, hanno stretto un accordo nel tentativo di arrestare la corsa di Donald Trump. L’accordo prevede che Cruz tagli la propria campagna elettorale in Oregon e New Mexico, mentre Kasich dia campo libero a Cruz in Indiana.statiunititrump

Trump, attraverso il suo account Twitter ha definito i rivali “totalmente disperati” e “matematicamente morti”. Tuttavia, pur essendo in testa, Trump è ancora lontano dai 1237 delegati che gli consentirebbero di diritto di essere il candidato repubblicano alle prossime presidenziali. Il milionario di New York ha accusato ambienti del suo stesso partito di complotto ai suoi danni.

Non è chiaro quali effetti potrà avere il patto siglato da Cruz e Kasich. Tuttavia, prima ancora che esso venga applicato si sarà votato in altri cinque Stati dove Trump è dato per favorito: Maryland, Rhode Island, Connecticut, Pennsylvania e Delaware.

Se sul fronte repubblicano tutto è concentrato sulla possibilità di frenare la corsa di Trump, sul fronte democratico Hillary Clinton sembra ormai destinata a prevalere su Bernie Sanders. Quest’ultimo ha tenuto un un comizio domenica a New Haven: davanti 14 .000 sostenitori è tornato ad accusare la Clinton di “guadagnare soldi da meeting a porte chiuse a Wall Street”. Ma la Clinton spera di chiudere definitivamente la corsa del rivale al prossimo round di voti.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *