Socialize

Flussi finanziari illeciti, dal Sud del Mondo ‘scomparsi’ oltre 6600 miliardi di dollari in 10 anni

    di  .  Scritto  il  23 dicembre 2014  alle  6:00.

pakistansoldiAFRICA – I flussi finanziari illeciti in uscita dai paesi dell’Africa sub-sahariana sono aumentati del 13,2% tra il 2003 e il 2013, secondo un rapporto della ONG americana Global Financial Integrity (GFI), pubblicato il 15 dicembre scorso. In oltre nei dieci anni presi in esame, 582,9 miliardi di dollari sono usciti illegalmente dal continente.

Secondo questo studio, la Nigeria (che si piazza al decimo posto su scala mondiale) è in cima alla lista dei paesi africani colpiti da questo fenomeno, con 157,4 miliardi di dollari usciti illegalmente tra il 2003 e il 2012.

Il primo produttore di greggio del continente è seguito a ruota dal Sudafrica (12° a livello mondiale), con 122.1 miliardi di dollari e l’Egitto (23° a livello mondiale), con 37,68 miliardi di dollari.

Se si uniscono i dati registrati in tutti i paesi emergenti e in via di sviluppo, la fuga di capitali tra il 2003 e il 2012 ha raggiunto l’impressionante cifra di 6.600 miliardi di dollari.

A livello planetario la classifica del flusso illecito di capitali vede in testa la Cina (1250 miliardi di dollari), seguita dalla Russia (973 miliardi in dieci anni) e Messico (514 miliardi in dieci anni).

Nel solo anno 2012, i flussi finanziari illeciti che hanno lasciato i paesi emergenti e in via di sviluppo hanno raggiunto un record di 991,2 miliardi dollari di dollari, superando il volume degli aiuti e degli investimenti stranieri in questi paesi.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

2 commenti a Flussi finanziari illeciti, dal Sud del Mondo ‘scomparsi’ oltre 6600 miliardi di dollari in 10 anni

  1. Pingback: 23/12/14 – Internazionale – Flussi finanziari illeciti dal Sud del Mondo | AFRICA

  2. Pingback: Flussi finanziari illeciti, dal Sud del Mondo ‘scomparsi’ oltre 6600 miliardi di dollari in 10 anni | Associazioni Riunite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *