Socialize

Cina e Stati Uniti a confronto, a Pechino le due potenze ‘si misurano’

    di  .  Scritto  il  10 luglio 2014  alle  6:00.

Reciproco rispetto, confronto pragmatico evitando di arrivare a posizioni di serrato confronto perché sarebbe un “disastro” per entrambi i paesi: sottolineando questi punti, il presidente cinese Xi Jinping ha aperto ieri a Pechino il VI Dialogo strategico economico sino-americano.cinastatiuniti2

Jinping ha parlato davanti al segretario di Stato americano John Kerry arrivato in Cina per seguire i colloqui annuali tra le due più grandi potenze del pianeta. Le relazioni tra i due paesi non sono sempre facili e diversi sono i punti di attrito che vanno da casi di spionaggio industriale alle vicende legate alla politica estera cinese.

Gli Stati Uniti contestano in particolare la vicinanza di Pechino alla Corea del Nord e le rivendicazioni territoriali nel Mar cinese meridionale dove Washington si è fatta ‘paladini’ degli interessi dei suoi alleati regionali (Filippine, Giappone).

Kerry ha detto che non è intenzione degli Stati Uniti “contenere” la Cina: “Diamo anzi il benvenuto a una pacifica, stabile e prospera Cina in grado di contribuire alla stabilità e allo sviluppo della regione”. Frasi diplomatiche accompagnate da in invito “a competere ma non a confliggere”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *