Socialize

Libia: accordo tra milizie, e il gas torna a scorrere verso l’Italia

    di  .  Scritto  il  4 marzo 2013  alle  7:00.

Dovrebbe riprendere a breve l’esportazione del gas libico a destinazione dell’impianto di Gela, in seguito all’accordo raggiunto tra le milizie protagoniste di scontri a Mellitah, verso la costa di Tripoli, che avevano costretto la Mellitah Oil & Gas, joint venture tra la compagnia nazionale petrolifera (Noc) ed Eni a interrompere, sabato, la produzione per ragioni di sicurezza.libiapetrolio

L’annuncio dell’intesa è stato dato dal vice ministro della Difesa, Khalid Sharif, citato dall’agenzia di Stato Lana. Dopo il ritiro delle milizie, l’esercito garantirà la sicurezza dell’impianto e dei lavoratori.

Gli scontri avevano opposto due fazioni che si contendevano il controllo dell’area dell’impianto. L’accordo, raggiunto dopo una riunione tra le milizie, consiglieri locali e capi tradizionali, prevede il ritiro dei gruppi armati per fare posto all’esercito.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *