Socialize

Israele: completata la recinzione lungo il confine con l’Egitto

    di  .  Scritto  il  3 gennaio 2013  alle  7:00.

Israele ha completato ieri la costruzione di una recinzione di filo spinato, lunga 230 chilometri ed alta 5 metri, lungo il confine con l’Egitto.

La barriera è dotata di moderni sistemi di sicurezza ed è stata progettata per impedire a militanti islamici, narcotrafficanti, migranti e richiedenti asilo di entrare in Israele dall’Egitto.

La costruzione ha richiesto due anni di lavori ed è costata circa 420 milioni di dollari.

“Questo è un grande risultato. È stato fatto l’impossibile (…) Lo scorso mese sono entrati illegalmente, e subito dopo sono stati arrestati, 36 immigrati. Lo scorso anno ne erano entrati 2.153”, ha detto ieri il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, durante la cerimonia che ha segnato la fine dei lavori.

La barriera entra a pieno titolo nella campagna elettorale in corso per le prossime elezioni legislative. Netanyahu sta cercando di sfruttare le sue ultime iniziative anche alla luce di un movimento anti-immigrati che ha preso corpo in particolare a Tel Aviv.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *