Socialize

I ‘super anticorpi’ di due donne sudafricane neutralizzano l’HIV

    di  .  Scritto  il  24 ottobre 2012  alle  7:00.

Una ricerca medica in corso presso il Centro di ricerca per il programma Aids di Johannesburg ha rivelato la presenza nel corpo di due donne affette da HIV di anticorpi capaci di neutralizzare il virus efficaci all’88%.

Lo ha detto all’agenzia di stampa sudafricana Sapa uno degli autori della ricerca, professor Salim Karima, secondo il quale la scoperta è fondamentale per comprendere la complessa relazione tra il corpo umano e il virus dell’HIV, in particolare per quanto riguarda il futuro sviluppo di un vaccino.

Le due donne, sieropositive ma non affette da Aids, partecipano al programma di ricerca rispettivamente dal 2005 e dal 2007.

Secondo i responsabili della ricerca guidata dall’Istituto nazionale sudafricano per le malattie trasmissibili, la capacità degli anticorpi scoperti di neutralizzare almeno l’88% del virus può essere utilizzata inoltre anche contro altri virus.

Moore e Lynn Morris. Secondo Penny Moore, che insieme a Lynn Morris guida  il  gruppo di ricerca degli scienziati dell’Istituto nazionale per le malattie trasmissibili, “comprendere il meccanismo di ‘gatto e topo’ tra il virus dell’HIV e la risposta del sistema immunitario delle persone infette ha dato importanti elementi per comprendere come si sviluppano gli anticorpi in grado di neutralizzare il virus”.

Gli anticorpi delle due donne in questione sono stati testati contro altri 200 virus da ogni parte del mondo e si sono dimostrati capaci di neutralizzarli.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *