Socialize

Zimbabwe: Mugabe rifiuta le dimissioni e tratta punto su punto con i militari

    di  .  Scritto  il  17 novembre 2017  alle  6:47.

Robert Mugabe non cede alle richieste dell’esercito e, nonostante i 93 anni, tratta punto su punto la sua destituzione. Il Presidente dello Zimbabwe chiede ai militari di riconoscere il colpo di Stato pubblicamente prima di procedere al tavolo delle trattative.
L’esercito, invece, chiede a Mugabe di riconsegnare immediatamente ad Emerson Mnangagwa le cariche di vice-presidente. Un’impasse complesso da sbrogliare a cui stanno lavorando anche gli inviati della comunità dell’Africa australe (SADC), che hanno già reso noto che non accetteranno alcun colpo di Stato. Così come l’Unione africana ed il Sudafrica.
Per provare a convincere l’anziano leader è stato tirato in ballo anche Fidelis Mukonori, sacerdote cattolico e padre spirituale di Mugabe dagli anni’ 70. Rientrato in patria anche Morgan Tsvangirai, capo del principale partito d’opposizione, che ha chiesto le dimissioni immediate di Mugabe. Intanto è stato confermato da fonti vicine alla Presidenza che Grace Mugabe sarebbe in stato di fermo nella State House, smentendo così l’ipotesi della fuga in Namibia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *