Socialize

Egitto: processo di massa e punizioni esemplari contro i sostenitori di Morsi

    di  .  Scritto  il  19 settembre 2017  alle  6:00.

Un processo di massa che vedeva sul banco degli imputati 494 persone (333 dei quali in detenzione e il resto giudicato in contumacia)  si è concluso ieri con la corte che ha comminato 43 ergastoli con altri 399 che hanno ricevuto pene tra i cinque e i 15 anni; in 52 sono stati invece prosciolti.

Il processo era stato improntato contro sostenitori o presunti sostenitori dell’ex presidente Mohammed Morsi che si erano sollevati nel 2013 subito dopo la rimozione dello stesso da parte dell’esercito. Chi è stato condannato in contumacia può fare appello ed essere giudicato nuovamente dalla stessa corte; chi invece era già in detenzione può fare appello alla Cassazione.

I reati contestati agli imputati andavano dall’omicidio, al possesso illegale di armi. Centinaia di dimostranti e decine di agenti di polizia morirono in seguito alla decisione delle forze di sicurezza di disperdere le manifestazioni pro-Morsi. Nei mesi successivi i Fratelli musulmani – il movimento di cui faceva parte Morsi – sono stati messi al bando  e migliaia di persone sono state arrestate. 

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *