Socialize

Perché liberare Saif Gheddafi? Per il caos libico un altro elemento di instabilità

    di  .  Scritto  il  13 giugno 2017  alle  6:00.

LIBIA – Non è ancora chiaro dove, ma Saif al-Islam Gheddafi dovrebbe trovarsi nell’area di Tobruk, nell’est della Libia. Quel che è ormai certo è che il figlio di Muammar Gheddafi, considerato fino al 2011 il probabile successore del colonnello alla guida del Paese, è stato liberato lo scorso venerdì.saifgheddafi

Dopo aver trascorso gli ultimi sei anni della sua vita prigioniero delle milizie di Zintan, Saif è tornato libero e il fatto che si trovi in una zona sotto controllo del generale Khalifa Haftar è quanto meno significativo.

Khaled al-Zaidi, legale di Saif, ha confermato l’avvenuta liberazione ma ha evitato di fornire ulteriori dettagli adducendo motivi di sicurezza. D’altra parte sul suo capo pende una sentenza capitale emessa da un tribunale di Tripoli, la città in cui risiede l’altro governo libico, quello sostenuto dalla comunità internazionale.

La liberazione di Saif ha suscitato contrasti e disappunto tra le stesse fazioni di Zintan. Il Consiglio militare di questa città ha anzi condannato la decisione presa dal Battaglione Abu Bakr al-Siddiq. Ma in alcune città libiche la liberazione di Saif è stata accolta con favore e forme di manifestazioni di piazza.  

La liberazione di Saif deve ancora essere certamente ‘spiegata’, di certo aggiunge un ulteriore ingrediente nel calderone del caos libico.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *