Socialize

Sempre più muro contro muro tra Malaysia e Corea del Nord

    di  .  Scritto  il  7 marzo 2017  alle  6:37.

Malaysia e Corea del Nord sono ai ferri corti in seguito all’omicidio di Kim Jong-nam, il fratellastro dell’attuale leader nordcoreano Kim Jong-un; l’ultimo sviluppo del loro confronto si è avuto nelle ultime ore con i nord coreani che hanno prima vietato l’uscita dal Paese a tutti i cittadini malesi presenti e la Malaysia che ha in risposta applicato la stessa misura ai funzionari dell’Ambasciata della Corea del Nord a Kuala Lumpur.coreachol

Al centro della questione le indagini condotte dalla Malaysia sulla morte di Kim Jong-nam che secondo i risultati delle prime indagini è stato ucciso dopo aver respirato un potente veleno, il VX, vietato a livello internazionale e considerato un’arma chimica di distruzione di massa.

Finora, per l’omicidio sono state arrestate due donne, considerate le esecutrici materiali, e non sono state fatte accuse precise contro la Corea del Nord. Ma di fatto tutti i riflettori sono puntati contro Pyongyang: Kim Jong-nam viveva da anni all’estero sotto la protezione della Cina ed era un critico del regime della sua famiglia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>