Socialize

Sudan: verso la sospensione dell’embargo Usa, fermento a Khartoum

    di  .  Scritto  il  17 gennaio 2017  alle  6:00.

Grande enfasi e primi effetti sull’economia sta avendo in Sudan la decisione del presidente statunitense Barack Obama di sospendere le sanzioni da due decenni a carico del Paese africano.sudansoldi

Lo scorso venerdì Obama ha firmato un ordine esecutivo attraverso il quale ha revocato, con effetto a partire dal prossimo 12 luglio, parte delle sanzioni commerciali e finanziarie imposte al Sudan.

L’amministrazione statunitense uscente ha riconosciuto le azioni positive intraprese dal governo sudanese nella lotta al terrorismo annunciando così la revoca tra sei mesi dei precedenti ordini esecutivi 13067 e 13412 attraverso i quali venivano bloccate le proprietà del governo di Khartoum nel territorio degli Stati Uniti e si proibiva di procedere a qualsiasi tipo di transazione economica, commerciale e finanziaria con il Sudan.

Resta invece l’embargo commerciale imposto nel 2006 agli individui e alle persone riconosciute coinvolte nel conflitto nella regione occidentale sudanese del Darfur.

Positive le reazioni a Khartoum con il ministro sudanese dell’Industria, Mohamed Yousuf Ali, che ha sottolineato come la decisione degli Stati Uniti di revocare le sanzioni potrà sostenere ulteriormente lo sviluppo del settore industriale favorendo l’acquisizione di tecnologie all’avanguardia e l’apertura dell’economia sudanese al resto del mondo.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *