Socialize

Siria: ribelli sconfitti, sulle macerie di Aleppo sventola la bandiera di Assad

    di  .  Scritto  il  14 dicembre 2016  alle  7:02.

Le rovine di Aleppo est ora sono sotto controllo dell’esercito di Bashar Assad e dei suoi alleati russi e iraniani. Ieri Mosca ha annunciato la fine delle operazioni militari: dopo quattro anni di combattimenti, le forze ribelli superstiti utilizzeranno un corridoio concesso dai vincitori per raggiungere altre aree ribelli.siriaaleppocittadella

Dopo aver circondato a settembre Aleppo est e tagliato così le vie di comunicazione e rifornimento, le truppe di Assad hanno avviato un’offensiva forte dei raid aerei russi e del supporto a terra di milizie filoiraniane. Offensiva in cui i civili hanno ancora una volta pagato il prezzo più alto.

Secondo stime dell’Onu, nell’area ribelle si troverebbero ancora 50.000 civili e 1500 ribelli. Il 30% dei ribelli apparterrebbe al gruppo jihadista meglio noto prima come Fronte al-Nusra.

Gli ultimi sviluppi costituiscono una significativa vittoria per Assad che con la presa di Aleppo controlla adesso i maggiori centri abitati del Paese. Un fatto che sarà sfruttato agli eventuali negoziati per arrivare a una pace. Assad deve però fare i conti anche con la perdita di Palmira, ripresa nei giorni scorsi dall’Isis.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *