Socialize

Stati Uniti: Trump sarà il nuovo presidente, per Hillary sconfitta senza appello

    di  .  Scritto  il  9 novembre 2016  alle  9:52.

Donald Trump ha vinto le elezioni e sarà il 45° presidente degli Stati Uniti. Il candidato repubblicano si è imposto su Hillary Clinton, aggiudicandosi in particolare alcuni Stati considerati chiave: Florida, Ohio e North Carolina.

Real estate mogul Donald Trump announces his bid for the presidency in the 2016 presidential race during an event at the Trump Tower on the Fifth Avenue in New York City on June 16, 2015. Trump, one of America's most flamboyant and outspoken billionaires, threw his hat into the race Tuesday for the White House, promising to make America great again. The 69-year-old long-shot candidate ridiculed the country's current crop of politicians and vowed to take on the growing might of China in a speech launching his run for the presidency in 2016. "I am officially running for president of the United States and we are going to make our country great again," he said from a podium bedecked in US flags at Trump Tower on New York's Fifth Avenue. The tycoon strode onto the stage after sailing down an escalator to the strains of "Rockin' In The Free World" by Canadian singer Neil Young after being introduced by daughter Ivanka. His announcement follows years of speculation that the man known to millions as the bouffant-haired host of American reality TV game show "The Apprentice" would one day enter politics. Trump identifies himself as a Republican, and has supported Republican candidates in the past. But in his announcement speech he did not explicitly say if he was running for the party's nomination or as an independent.AFP PHOTO/ KENA BETANCURKENA BETANCUR/AFP/Getty Images

I mercati hanno reagito male, e reazioni negative sono state registrate anche nel vicino Messico che teme ora la revoca del trattato di libero scambio firmato negli anni ‘90 quando alla presidenza c’era il marito di Hillary, Bill Clinton.

“Ho appena ricevuto una telefonata da Clinton che si è congratulata della mia vittoria” è stato il primo commento di Trump. “Adesso – ha aggiunto – è tempo ri ricomporre l’unità del nostro popolo”.

Globalmente ridicolizzato lo scorso anno, quando presentò la sua candidatura, Trump ha ottenuto una rivincita destinare a restare negli annali della storia statunitense. Per la Clinton, che ha sognato di diventare la prima donna presidente degli Stati Uniti, si apre invece un periodo di riflessione, segnato da una sconfitta cocente, maturata anche con la  perdita di ‘bastioni’ democratici come gli Stati della Pennsylvania e Iowa.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>