Socialize

Germania: e se Berlino fosse costretta a salvare la Deutsche Bank?

    di  .  Scritto  il  29 settembre 2016  alle  9:13.

Il principale istituto finanziario tedesco, la Deutsche Bank, potrebbe essere salvato dal governo nel caso in cui le autorità statunitensi dovessero pesantemente sanzionarla per pratiche condotte prima della crisi finanziaria del 2008. images

La banca tedesca è infatti accusata di aver piazzato mutui in maniera impropria negli Stati Uniti e il governo tedesco, nella peggiore delle ipotesi, potrebbe acquisire una quota del 25% dell’azionariato.

L’indiscrezione è apparsa sulle colonne del giornale tedesco Die Zeit, ma la stessa banca ha smentito l’esistenza di un piano del genere. Stesso punto è stato fatto proprio dal ministero delle Finanze: “Quell’articolo è falso, i governo federale non sta approntando alcun piano e non c’è motivo per fare speculazioni di questo genere”.

Ciononostante, Die Zeit sostiene che al piano si sta comunque lavorando e che sarà applicato nel caso in cui la banca dovesse essere costretta a trovare nuovi capitali.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *