Socialize

Rinviate di un mese le elezioni in Somalia

    di  .  Scritto  il  28 settembre 2016  alle  8:34.

somalia elezioniLe autorità federali della Somalia hanno rinviato di un mese le elezioni generali, che sarebbero dovute cominciare sabato 24 settembre, a causa di una disputa tra i clan coinvolti nel voto e l’impreparazione degli addetti al controllo delle elezioni stesse.

A comunicarlo è stata la Squadra incaricata dello svolgimento delle elezioni federali indirette (FIEIT), aggiungendo che in base al nuovo calendario le elezioni presidenziali si svolgeranno il 30 novembre mentre le elezioni parlamentari avranno luogo tra il 23 ottobre e il 10 novembre prossimi.

L’annuncio del rinvio del voto è stato fatto lunedì sera dal presidente della FIEIT, Omar Mohamed Abdulle, che ha reso nota l’impossibilità di cominciare le operazioni di voto in tempo con il calendario annunciato in precedenza.

Il voto riguarda la selezione dei 275 futuri membri della Camera del Popolo, la camera bassa del Parlamento federale, e dei 54 futuri membri della Camera Alta attraverso un sistema di voto indiretto.

Secondo quanto stabilito dalla legge elettorale somala, infatti, la selezione dei parlamentari avverrà sulla base di un voto di 14.024 “grandi elettori” scelti da 135 leader tradizionali dei principali clan del Paese sulla base della formula cosiddetta “4.5”, per cui i rappresentanti dei 4 clan principali clan somali più una varietà di 5 clan minori.

In base al nuovo calendario, i parlamentari dovranno prestare giuramento entro il 20 novembre prossimo, in modo da svolgere eleggere entro il 25 novembre il presidente del Parlamento e i suoi vice.

Il 30 novembre, infine, è previsto che i parlamentari della Camera del Popolo e della Camera Alta si riuniscano nuovamente per eleggere il prossimo capo dello Stato della Somalia.

Tra i candidati alle presidenziali figurano, tra gli altri, l’attuale capo dello Stato Hassan Sheikh Mohamud, il primo ministro in carica Omar Abdirashid Sharmarke, l’ex ambasciatore in Kenya Mohamed Ali Nur noto anche come Ali Americo e l’ex primo ministro Abdullahi Farmajo.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *