Socialize

Stati Uniti: Twitter cambia pelle e per non perdere utenti ‘allarga’ i 140 caratteri

    di  .  Scritto  il  25 maggio 2016  alle  6:00.

Twitter cambia le sue regole nel tentativo di trasformarsi in uno strumento più facile da usare, in particolare da chi finora se ne è tenuto lontano; il limite dei 140 caratteri per post resterà, ma l’inserimento di riferimenti multimediali a foto e video non avrà effetti sullo spazio disponibile come invece avviene adesso. Ad annunciare la riforma del social è stato l’amministratore delegato di Twitter nonché suo cofondatore Jack Dorsey.Twitter

Lo stesso Dorsey, intervistato alla Bbc, ha affermato che l’obiettivo è quello di rendere Twitter uno strumento che “quando lo si usa per twittare, abbia senso”. Nonostante i continui riferimenti a Twitter, ormai utilizzato anche da capi di Stato e di governo per rilasciare battute e commenti, nellìultimo di anno Twitter è cresciuto pochissimo in termini di utenza. Un fatto che ha evidentemente preoccupato la dirigenza e che ha convinto a mettere in cantiere la riforma.

I cambiamenti entreranno in vigore alla fine dell’anno e prevedono in particolare:

  • che gli allegati multimediali (foto e video) non saranno più considerati per il calcolo delle battute disponibili;
  • che @nomi nei ritweet non siano più considerati nel conteggio delle battute;
  • che gli utenti siano abilitati a ritwittare e citare loro stessi, così da ‘riemergere’ rispetto ai loro precedenti post e ad aggiungere nuovi commenti

Secondo alcuni osservatori, tuttavia, la difficoltà ad attrarre nuovi utenti è legata anche ad altri fattori. Il problema principale sarebbe secondo questi attrarre sì nuovi utenti ma soprattutto trasformarli in utenti fedeli nel tempo.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>