Socialize

Libia: riprendono i negoziati per il governo di unità nazionale, l’Isis avanza a Bengasi

    di  .  Scritto  il  3 febbraio 2016  alle  7:13.

Il Consiglio di presidenza libico si sposterà oggi da Tunisi a Skhirat, in Marocco, per discutere una nuova lista di ministri da presentare ai due parlamenti che si contendono la legittima rappresentanza della Libia (quello di Tripoli e quello di Tobruk). La notizia segue un incontro che sta creando parecchio dibattito nel paese tra il primo ministro designato Fayez al-Serraj e il generale Khalifa Haftar, uomo forte del parlamento di Tobruk. Proprio la posizione di Haftar, secondo alcuni osservatori, è quella che sarebbe stata più a rischio nella formazione del governo di unità nazionale.libia

La formazione del governo è stata concordata a dicembre e ancora ieri a Roma se ne è parlato in occasione di un vertice dei paesi impegnati alla lotta contro l’Isis. Un governo di unità è considerato dalla comunità internazionale un passo decisivo e obbligato anche per un eventuale coinvolgimento sul piano militare.

L’Isis sta intanto tentando di approfittare al massimo del vuoto politico nel paese e ormai ha stabilito un atesta di ponte a Bengasi. Nella seconda città libica, dove da tempo erano in corso combattimenti, la presenza dell’Isis è confermata nella zona di Bouatni dove ieri i jihadisti hanno contrattaccato riprendendo posizioni perse in precedenza attorno a una fabbrica della Pepsi.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *