Socialize

Siria: successo dell’offensiva di Damasco a sud, mentre a Ginevra si cerca di tessere la pace

    di  .  Scritto  il  27 gennaio 2016  alle  6:00.

Le forze governative siriane stanno proseguendo la loro avanzata e ieri hanno occupato la città di Sheikh Miskin, situata tra Damasco e Deraa e considerata strategicamente importante perché divide in due i territori controllati dai ribelli. Secondo varie fonti i caccia russi hanno avuto un ruolo fondamentale nella caduta della città.sirialibera

Gli ultimi sviluppi precedeono di pichi giorni le trattative che l’Onu sta cercando di intavolare a partire da venerdì a Ginevra. Un comunicato diffuso ieri non chiarisce chi parteciperà alle trattative, ma il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha tenuto a sottolineare che una soluzione politica sarà impossibile senza il coinvolgimento dei curdi. Questa opzione risulta particolarmente invisa alla Turchia da sempre ostile alla possible formazione di un’entità politica curda autonoma confinante con i territori turchi a maggioranza curda.

Secondo fonti vicine all’opposizione, i combattimenti a Sheikh Miskin hanno causato ingenti danni e sono ancora in corso in alcune zone periferiche. L’offensiva governativa contro la città è la prima organizzata nel sud da Damasco, dall’inizio dei raid russi, e segue altri successi registrati nei giorni scorsi nella provincia di Latakia.

Mettere fine al conflitto siriano sembra questione difficile per i tanti attori ormai coinvolti e per le differenti agende di ciascuno di essi. Tuttavia, i colloqui di Ginevra sono il primo tentativo dopo diverso tempo di rispondere con una soluzione politica a un conflitto che ha causato secondo stime correnti 250.000 morti e milioni di sfollati e profughi.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *