Socialize

Iran: dopo la fine delle sanzioni, un nuovo mercato per un mondo in crisi

    di  .  Scritto  il  18 gennaio 2016  alle  10:23.

Tutti i riflettori sono puntati sull’Iran, perché un paese da 90 milioni di abitanti che torna a far pienamente parte della comunità internazionale significa anche un grande mercato in un momento di crisi globale. La fine delle sanzioni in seguito al successo dei negoziati sul programma nucleare iraniano, porterà innanzitutto a un aumento della produzione petrolifera.Irannucleardeal

Secondo alcuni osservatori, dietro il calo del prezzo del greggio in questi mesi c’era proprio la prospettiva del ritorno dell’Iran. Teheran attualmente ha una produzione di un milione di barili destinata all’export che nel giro di poco tenmpo dovrebbe essere raddoppiata.

A brevissimo termine, l’Iran vedrà sbloccati 100 miliardi di dollari di suoi fondi, ma dovrebbe anche spendere una cifra significativa per l’acquisto di 114 nuovi aerei passeggeri da Airbus. Stati Uniti e Iran hanno anche provveduto a uno scambio di prigioneri.

Il presidente statunitense Barack Obama, commentando l’accordo, ha parlato di una vittoria della diplomazia internazionale. Quello iraniano, Hassan Touhani, ha detto come “tutti si siano resi conto dell’affidabilità del suo paese”.

Alcune nuove sanzioni, poche ore dopo l’accordo, sono state però imposte a 11 società e individui legati a una programma missilistico. I destinatari delle sanzioni non potranno utilizzare il sistema bancario americano.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *