Socialize

Libia: l’Isis attacca Sidra e Ras Lanuf, installazioni petrolifere a rischio

    di  .  Scritto  il  5 gennaio 2016  alle  7:37.

Un camion bomba è stato utilizzato ieri da presunti combattenti dell’Isis nel tentativo di aprirsi una strada verso il terminal petrolifero di Sidra. Un secondo attacco è stato rivolto verso Ras Lanuf, altra località nota per ospitare installazioni petrolifere. In entrambi i casi gli attacchi sono stati respinti ma secondo alcuni osservatori potrebbe semplicemente trattarsi di prove di attacco e quindi di tentativi di saggiare le difese avversarie.LibiaStatoIslamico

Gli attacchi non sono i primi di questo genere da quando l’Isis ha preso il controllo della città di Sirte e danno la misura della capacità offensiva di cui dispone il gruppo jihadista. Un attacco simile contro Sidra era stato organizzato lo scorso ottobre e aveva lasciato un bilancio di due guardie uccise; anche in questo caso alcuni uomini a difesa delle installazioni sono stati uccisi, incerto è invece il bilancio delle perdite jihadiste.

I negoziati mediati dall’Onu hanno portato lo scorso dicembre alcuni gruppi libici ad accordarsi per la formazione di un governo di unità nazionale. Dai colloqui sono però rimasti fuori diversi gruppi armati che di fatto controllano il territorio. In questo vuoto di potere, in corso ormai da tempo, l’Isis ha trovato terreno fertile per conquistare e mantenere posizioni.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>