Socialize

Francia: attacchi senza precedenti a Parigi, decretato lo Stato d’emergenza

    di  .  Scritto  il  14 novembre 2015  alle  8:34.

Una serie di attacchi senza precedenti, rivendicati dall’Isis, ha sconvolto ieri Parigi causando almeno 120 morti, circa 200 feriti, 80 dei quali in gravi condizioni. Il capo di Stato francese François Hollande ha decretato lo Stato d’emergenza in tutto il paese: la prima volta dal 1945. Autori degli attacchi almeno uomini pesantemente armati e determinati a fare quante più vittime; otto i terroristi uccisi, non è ancora chiaro però quanto fossero gli aggressori e di quali sostegni potessero contare.franciaattacchiparigi

Secondo prime testimonianze, alcuni dei terroristi hanno giustificato la loro azione accusando la Francia di essere intervenuta in Siria e in Iraq. Tuttavia è ancora presto per verificare le informazioni e per avere una ricostruzione precisa di quanto accaduto.

Gli obiettivi presi di mira erano tutti luoghi affollati, accomunati dal fatto di essere quelli che in gergo sono chiamati ‘soft target’. Facili da colpire, pieni di gente, e comunque altamente simbolici semplicemente perché situati a Parigi. Almeno sei sono stati gli attacchi condotti simultaneamente, tra cui la zona dello Stade de FRance dove in quel momento era in corso una partita di calcio tra Francia e Germania a cui stava assistendo lo stesso Hollande. L’attacco più cruento è stato quello condotto contro il Bataclan, un locale dove in quel momento era in corso un concerto con un pubblico di circa 1500 persone; in questo caso quattro aggressori si sono asserragliati, prendendo numerose persone in ostaggio. L’azioen è terminata con l’intervento delle teste di cuoio.

Il bilancio di 120 morti è stato riferito dal procuratore della Repubblica, François Molins; degli otto aggressori rimasti uccisi, sette si sarebbero fatti esplodere secondo fonti vicine agli inquirenti. Allo Stade de France, sono stati tre i kamikaze in azione. Un altro aggressore è morto in boulevard Voltaire, vicino il Bataclan.

Le autorità hanno raccomandato ai parigini di restare in casa e oggi tutti gli uffici e le scuole resteranno chiusi; circa 1500 militari sono stati richiamati per rafforzare un contingente già forte di 7000 uomini.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *