Socialize

Burundi: tra le tensioni si insedia nuovo governo

    di  .  Scritto  il  26 agosto 2015  alle  7:00.

burundnkurunziza4BURUNDI – Si è insediato ieri il nuovo governo del Burundi, la cui composizione è stata annunciata domenica sera alla radio-televisione nazionale.

Il primo esecutivo del terzo mandato – contestato – del presidente Pierre Nkurunziza conta 20 ministri, di cui sei donne.

La maggior parte dei suoi componenti fa parte del Cndd-Fdd, il partito del presidente, ma si contano anche cinque esponenti del partito di opposizione Fnl di Agathon Rwasa, che nei giorni scorsi ha accettato un compromesso con la maggioranza e ha assunto, non senza suscitare polemiche, l’incarico di vice presidente dell’Assemblea Nazionale. Dal canto suo, il presidente aveva assicurato che avrebbe formato un governo ‘inclusivo’, che aprisse le porte all’opposizione.

Al partito dell’ex leader ribelle Rwasa vanno i ministeri secondari del Buon Governo, dell’Amministrazione Pubblica, dei Trasporti e dei Lavori Pubblici, dello Sviluppo comunale, e della Gioventù e dello Sport.

Restano in carica gli esponenti di maggioranza, come Emmanuel Ntahomvukiye alla Difesa, Tabu Abdallah Manirakiza alle Finanze, e Alain-Aimé Nyamitwe agli Esteri.

In questo periodo molto critico per la sicurezza nazionale, l’omonimo dicastero è stato affidato al commissario Alain Guillaume Bunyoni, che aveva già ricoperto l’incarico in passato e ritenuto un ‘falco’ del nucleo più fedele alla maggioranza.

Per alcuni analisti questo governo preannuncia in realtà il mantenimento di una linea dura.

La candidatura ostinata di Nkurunziza a un terzo mandato consecutivo ha suscitato una grave crisi politica con risvolti violenti e numerose critiche da parte della comunità internazionale.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *