Socialize

Guatemala: se l’ex dittatore è “demente”

    di  .  Scritto  il  24 agosto 2015  alle  6:00.

“Demenza vascolare mista”. È questa la diagnosi per l’ex dittatore guatemalteco José Efraín Ríos Montt (1982-1983), 89 anni, su cui pesa un processo per “genocidio”. Il rapporto psichiatrico presentato ai giudici parla chiaro: “Il quadro demenziale non è reversibile” ha dichiarato Walter Rinsen, uno dei medici che hanno esaminato l’anziano generale a riposo nell’ospedale Los Pinos, dove è stato ricoverato una settimana fa.guatemala-rios-montt

“La demenza è dovuta ad un’aritmia cardiaca, il paziente non ha l’uso delle sue facoltà mentali, non può concentrarsi e soffre problemi cardiovascolari” ha insistito Rinsen, prima di tirare le inevitabili conclusioni. Ovvero che l’uomo dal passato più oscuro nell’arco della lunga guerra civile (1960-1996) non è in grado di essere processato. Ma a deciderlo sarà ora il tribunale.

Ríos Montt, che non ha preso parte all’udienza, era stato internato, fra il 4 e l’11 agosto, all’ospedale privato Los Pinos per ordine dei giudici stessi ed esaminato da psichiatri in prestito dall’ospedale statale Federico Mora. Il generale golpista era già stato condannato il 10 maggio 2013 a 80 anni di carcere, per i crimini per cui si vuole riportare alla sbarra; tutto cancellato, dieci giorni dopo, dalla Corte Costituzionale per supposte irregolarità nel corso del dibattimento.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *