Socialize

Honduras: la ‘Primera dama’ e quella villa nel sud della Florida

    di  .  Scritto  il  19 agosto 2015  alle  6:02.

La villa, situata in un quartiere residenziale a traffico controllato a Cooper City, 30.000 anime, nella contea di Broward, nel sud della Florida, vale centinaia di migliaia di dollari. Ad accollarsi la spesa, nel giugno 2013, è stata una persona inattesa,  Ana Rosalinda García Carías, consorte del presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández Alvarado. Nonostante la singolarità, non sarebbe nient’altro che una transazione immobiliare effettuata da una cittadina straniera in territori statunitense, se non fosse che la notizia è circolata in concomitanza con il più grave scandalo di corruzione politica scoppiato in Honduras nel XXI secolo.hondurasAna Rosalinda García Carías

Di recente, il panorama nazionale è stato scosso dalla scoperta che buona parte delle risorse sottratte fra il 2010 e il 2014 all’Instituto Hondureño de Seguridad Social (Ihss) – vittima del saccheggio di ben 350 milioni di dollari – è finita nelle casse del Partido Nacional (Pn) nel 2013, quando lo schieramento faceva campagna per Hernández nella corsa alla Casa Presidencial di Tegucigalpa.

Il dibattito è stato alimentato anche dalla rivelazione che García Carías acquistò la villa nel sud della Florida nel 2013, appena cinque giorni dopo che il marito lasciò la presidenza del Congreso Nacional per diventare candidato del Pn alla massima carica dello Stato.

“Quando in Honduras si viene a sapere che la ‘primera dama’ (first lady) ha una casa a Miami di valore considerevole, la fiducia nella famiglia presidenziale cresce inevitabilmente” ha osservato Wilfredo Méndez, direttore del Centro de Investigación y Promoción de los Derechos Humanos, una ong che si batte contro la corruzione. “Se si tiene conto del precedente che qualcuno è arrivato alla presidenza con una campagna finanziata con i fondi della previdenza sociale, ovvero sulla morte e il dolore, questi episodi generano una reazione totale di sconforto e condanna” ha detto Méndez, intervistato da El Nuevo Herald di Miami.

Secondo i registri pubblici della contea di Broward, la villa è stata acquistata da García Carías il 17 giugno 2013 per 804.600 dollari, ma stando a fonti dell’opposizione la ‘primera dama’ avrebbe fatto un versamento aggiuntivo, che pare non risultare, di altri 500.000 dollari. La diretta interessata, dal canto suo, ha solo smentito, dichiarandosi vittima di una “campagna di disinformazione attivata dai nemici della lotta alla corruzione guidata dal governo”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *