Socialize

Grecia: passano in parlamento le prime riforme imposte dall’Europa

    di  .  Scritto  il  23 luglio 2015  alle  8:59.

Il parlamento greco ha approvato una serie di riforme necessarie per assicurarsi aiuti per 86 miliardi di euro concessi dall’Unione Europea. Le riforme includono cambiamenti nel sistema bancario e in quello giudiziario. Il voto è stato accompagnato da proteste organizzate all’esterno del parlamento.Greek Prime Minister Tsipras delivers his first major speech in parliament in Athens

Il primo ministro Alexis Tsipras ha ottenuto un ampio consenso al pacchetto di riforme, votato a favore da 230 parlamentari con 63 voti contrari e 5 astensioni.

Parlando con i giornalisti, Tsipras ha detto: “Abbiamo scelto un difficile compromesso per evitare piani più estremi ipotizzati dai circoli più estremi dell’Europa”.

Tra le misure introdotte dalle nuove riforme ci sono: un codice civile pensato per velocizzare le vertenze in tribunale; l’adozione di una direttiva europea per rafforzare le banche e proteggere i depositi inferiori ai 100.000 euro; l’introduzione di regole che imporranno ai soci e ai creditori di coprire le spese delle banche fallite. Altre misure – su pensioni e fisco – saranno discusse ad agosto.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *