Socialize

Tunisia: stato d’emergenza e misure di sicurezza contro il terrorismo

    di  .  Scritto  il  6 luglio 2015  alle  6:00.

La Tunisia ha dichiarato nel fine settimana lo stato d’emergenza. E’ questa la prima concreta risposta all’attacco terroristico compiuto una settimana fa in un resort di Sousse e costato la vita a 38 turisti, quasi tutti di nazionalità britannica. tunisiapolizia

Lo stato d’emergenza concede più ampi poteri alle forze di sicurezza e limita alcuni diritti come il diritto all’assemblea.

Altre misure prese riguardano la disposizione di sistemi di sicurezza attorno a hotel e resort con l’utilizzo di 1400 uomini. Misure che difficilmente attutiranno i contraccolpi che gli ultimi eventi avranno sul settore turistico, considerato strategico sia in termini di entrate che di posti di lavoro.

In un discorso alla nazione, il presidente Beji Caid Essebsi ha detto che il paese è pronto a prendere misure eccezionali ma che ha anche bisogno dell’aiuto della comunità internazionale.  Lo stato d’emergenza resterà in vigore per 30 giorni ma è rinnovabile.

Le indagini sull’attacco eseguito da Seifeddine Rezgui (poi ucciso dalla polizia) hanno per ora portato all’arresto di otto persone, sospettate di aver favorito l’azione di Rezgui. le autorità stanno inoltre valutando la chiusura di 80 moschee accusate di diffondere pensieri estremisti.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>