Socialize

Nigeria: nuovi massacri di Boko Haram mentre il vice presidente visita le aree colpite

    di  .  Scritto  il  3 luglio 2015  alle  8:06.

Centoquarantotto morti in due attacchi compiuti nelle ultime 24 ore: è l’ultimo eccidio attribuito ai miliziani del gruppo radicale Boko Haram nel Nord della Nigeria.nigeriabokoharam

Nello Stato del Borno, teatro degli avvenimenti che risalgono a mercoledì sera, due episodi di terrore hanno avvolto le aree di Kukawa e di Monguno. In entrambi gli attacchi, i presunti membri di Boko Haram hanno preso di mira i fedeli musulmani che stavano per rompere il digiuno del Ramadan, radunandosi attorno alle moschee.

I miliziani, raccontano i testimoni, hanno sparato all’impazzata sulla folla, colpendo mortalmente almeno 148 persone, e ferendone altre 68, secondo il quotidiano The Nation.

Nell’attacco dei villaggi di Mungano, nei pressi del Lago Ciad, le vittime sarebbero state solo uomini, sequestrati e uccisi dopo essere stati costretti a sentire un messaggio speciale del leader di Boko Haram.

Ieri, il vice presidente Yemi Osinbajo si trovava in visita nello Stato di Borno, dove si è recato in un campo per sfollati vittime di Boko Haram, il campo di Dalori, nei pressi di Maiduguri. Osinbajo ha detto di essere stato inviato nella regione dal presidente Muhammadu Buhari per avere un resoconto reale della situazione.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *