Socialize

Mediterraneo: vertice straordinario europeo, al centro migranti e Libia

    di  .  Scritto  il  23 aprile 2015  alle  6:47.

Si partirà dai dieci punti che Federica Mogherini, alto rappresentante europeo, ha messo nero su bianco due giorni fa: il Consiglio europeo straordinario in programma oggi, su richiesta del governo italiano, affronterà la questione della pressione migratoria e soprattutto dei barconi che partono dalle coste libiche puntando verso l’Italia per tentare di dare una svolta alle politiche finora seguite.europagiustizia

“L’Italia ha dichiarato guerra ai trafficanti di esseri umani” titolavano ieri i maggiori media europei riprendendo le parole del presidente del consiglio Matteo Renzi. Il punto sarà trovare una linea comune che finora è sembrata mancare a livello europeo.

Politicamente Roma sta cercando di far pesare i centinaia di migranti morti annegati domenica per il naufragio dell’imbarcazione sulla quale si trovavano a bordo. L’operazione Triton, gestita dall’agenzia europea Frontex, è virtualmente sul banco degli ‘imputati’; i fondi a sua disposizione – limitati rispetto per esempio a quelli della precedente operazione italiana Mare Nostrum – e il mandato esclusivamente di polizia e pattugliamento del perimetro di mare di competenza italiana rendono Triton poco adatta ad operazioni di salvataggio.

Su un rafforzamento di Triton le posizioni europee sono state finora distanti con alcuni paesi restii a cambiare le carte in tavola.

A Bruxelles l’Italia dovrebbe poi sottolineare la situazione libica. Il 90% dei barconi di migranti parte dalla Libia, paese ormai senza un governo centrale, completamente in preda al caos e all’anarchia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *