Socialize

Libia: attacchi contro le ambasciate di Marocco e Corea del Sud

    di  .  Scritto  il  13 aprile 2015  alle  9:11.

Una bomba all’ingresso dell’ambasciata del Marocco a Tripoli, in Libia, questa mattina e ieri un agguato mortale contro la rappresentanza della Corea del Sud. Questa è la Libia e i segnali che arrivano da Tripoli conducono alla considerazione che la situazione è in peggioramento in termini di sicurezza e in termini di controllo del territorio da parte di Fajr Libia, la coalizione di Misurata che sostiene uno dei due governi de facto installati nel paese.libiamappa

La bomba fatta esplodere contro i cancelli dell’Ambasciata marocchina non ha causato né morti né feriti ma è stata rivendicata su un account Twitter dall’Isis, il gruppo jihadista attivo in Siria e Iraq che sta tentando di estendere la propria influenza anche in Libia.

L’agguato di ieri è invece costato la vita a due guardie. Secondo la ricostruzione fornita da fonti libiche, uomini armati a bordo di un’auto hanno sparato contro le guardie uccidendole e ferendo una terza persona. L’Ambasciata sudcoreana è chiusa da diversi mesi, ma alcuni funzionari continuano ad utilizzarla. Il governo di Seoul ha confermato che in occasione dell’attacco tre suoi cittadini si trovavano all’interno dell’edificio. Anche in questo caso c’è stata una rivendicazione dell’Isis.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *