Socialize

Netanyahu fa arrabbiare gli Stati Uniti: in discussione il sostegno a Israele all’Onu

    di  .  Scritto  il  20 marzo 2015  alle  6:00.

Le dichiarazioni post-elettorali di Benjamin Netanyahu non sono state gradite dagli Stati Uniti. A tal punto, che secondo alcuni osservatori e sulla base di dichiarazioni di portavoce della Casa Bianca, lo scenario è quello, inedito, di un cambio di politica da parte di Washington nei confronti degli Stati Uniti.obamanetanyahu

Nel momento in cui Netanyahu ha detto di non sentirsi vincolato alla soluzione di ‘due popoli, due Stati’, “noi dobbiamo rivalutare la nostra posizione” ha detto Josh Earnest, portavoce del presidente statunitense Barack Obama. Queste parole, secondo alcuni aprirebbero a scenari inediti in seno al Consiglio di sicurezza dell’Onu dove gli Stati Uniti hanno storicamente preso le parti di Israele.

All’orizzonte c’è dunque la possibilità che gli Stati Uniti scelgano di sposare l’ipotesi di due Stati nel rispetto dei confini precedenti la guerra del 1967. Un’ipotesi ancora lontana però dal trovare conferme e che si scontra con almeno tre questioni su cui Israele difficilmente farà passi indietro: Gerusalemme Est, la presenza di suoi coloni nei Territori palestinesi e il controllo delle acque e della valle del Giordano.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *