Socialize

Brasile, Petrobras: dopo le proteste, Dilma Rousseff tende la mano all’opposizione

    di  .  Scritto  il  17 marzo 2015  alle  8:56.

Dopo le proteste del fine settimana, ieri la presidente del Brasile Dilma Rousseff si è impegnata a dialogare con i dirigenti dell’opposizione anche alla luce dello scandalo che sta scuotendo il mondo politico per un giro di corruzione che vede al centro di un’inchiesta la Petrobras, il gigante petrolifero nazionale.Dilma Rousseff

A pochi mesi dalla sua rielezione, Dilma appare indebolita sia dall’affaire Petrobras che da una crisi economica che sta mettendo in discussione i risultati raggiunti negli ultimi anni. La presidente ha comunque difeso le misure di austerità che hanno diviso anche il suo partito.

Domenica, secondo dati della polizia, quasi due milioni di brasiliani sono scesi nelle strade di diverse città per protestate contro il governo. La manifestazione più significativa si è tenuta a San Paolo, con un milione di persone in piazza. Diversi manifestanti hanno chiesto le dimissioni della Rousseff che metterebbero fine anche a 12 anni di governo del Partito dei lavoratori (Pt).

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *