Socialize

Stati Uniti: cambia la classe media, adesso le donne contano di più

    di  .  Scritto  il  24 febbraio 2015  alle  6:00.

Cambia la classe media negli Stati Uniti e i cambiamenti sono forse più rapidi di quanto sia in grado di assorbire la stessa società. L’argomento è stato trattato in un lungo servizio del New York Times in cui si cita anche Jane Waldfogel, docente alla Columbia University che studia questioni legate al lavoro e alle famiglie. “Eravamo abitatuti a vedere gli uomini andare a lavorare in fabbrica portandosi dietro il pranzo, e pensavamo che quello era un buon lavoro” dice Waldfogel. Oggi però la situazione è cambiata e il termine corrispettivo deve essere cercato nel settore sanitario.statiunitisanita

Nel 1980, 1,4 milioni di posti di lavoro nel settore sanitario ‘pagavano’ stipendi da 40.000 a 80.000 dollari. Adesso i pèosti di lavoro sono 4,5 milioni e le imfermiere occupano la terza posizione tra i lavori a medio reddito. La differenza rispetto al passato è che il lavoro di infermiere è un’occupazione prettamente femminile.

Inoltre, con un salario medio di 61.000 dollari all’anno, le infermiere guadagnano spesso più degli uomini, spesso più del proprio partner. Se fino agli anni ’80, il settore manifatturiero – dominato dagli uomini – contava da solo per il 25% dei redditi medi, oggi questa percentuale è scesa al 13%.

Il punto è, secondo il giornale statunitense, che i cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro hanno visto la donna rispondere meglio e in maniera più competitiva rispetto agli uomini. La conseguenza è che le donne oggi forniscono molto più frequentemente che non in passato il grosso del reddito familiare: e milioni di famiglie americane si stanno ‘riconfigurando’ in linea con l’economia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Un commento a Stati Uniti: cambia la classe media, adesso le donne contano di più

  1. Pingback: Stati Uniti: cambia la classe media, adesso le donne contano di più | Associazioni Riunite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *