Socialize

America latina e Caraibi: l’economia torna a crescere

    di  .  Scritto  il  19 gennaio 2015  alle  7:08.

La crescita economica in America Latina e nei Caraibi potrebbe tornare a recuperare nel 2015, facendo segnare un previsto 2,2 per cento, rispetto al 1,3 per cento del 2014, il tasso più basso registrato dall’inizio della crisi finanziaria globale.americalatina

A sostenerlo è  il presidente della-Banca interamericana di sviluppo, Luis Alberto Moreno , il quale ha precisato che la regione è riuscita a mantenere i propri obiettivi in materia di riduzione della povertà nonostante il rallentamento.

Presentando il rapporto di fine anno al Consiglio, che rappresenta i 48 paesi membri della Banca Interamericana di Sviluppo, Moreno ha detto che a fronte di una “crescita globale magra” – con prezzi delle materie prime bassi e limitati margini di manovra fiscale – l’America Latina e i Caraibi dovrebbero dare priorità alle riforme che garantiscano una crescita sostenuta e inclusiva a lungo termine.

Per perseguire questo obiettivo, secondo il BIS sono necessarie riforme e investimenti, tra cui maggiore integrazione commerciale e la modernizzazione delle infrastrutture e dei servizi pubblici. Altri ostacoli sono l’alta percentuale di lavoro informale nei mercati del lavoro, l’accesso limitato ai servizi finanziari, scarsa qualità dell’istruzione e bassi livelli di innovazione nelle attività produttive.

Il Banco interamericano di Sviluppo rimane una delle principali fonti di finanziamento a lungo termine: nel 2014 ha approvato più di 13 miliardi di dollari per progetti istituzionali di sviluppo (43 per cento), infrastrutture e ambiente (38 per cento), settori sociali (16 per cento) e commercio e integrazione regionale (4 per cento).

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *