Socialize

India: costa orientale spazzata dal ciclone Hudhud

    di  .  Scritto  il  13 ottobre 2014  alle  6:00.

ciclonehudhudSolo nelle prossime ore sarà possibile avere un quadro più chiaro delle devastazioni provocate dal ciclone Hudhud, che ieri ha spazzato la costa orientale indiana e in particolare la città di Visakhapatnam, nota anche come Vizag, dove vivono due milioni di persone e si trova un’importante base navale.

Secondo i primi, parzialissimi bilanci, almeno sei persone sono morte (tre in Andra Pradesh e tre in Orissa) e oltre 350.000 sono state costrette ad evacuare dalle piogge e dai fortissimi venti (fino a 205 km/h) che per ore hanno interessato l’area costiera al confine tra gli Stati di Orissa e Andra Pradesh.

Le autorità dell’Andra Pradesh hanno definito il ciclone una delle più grosse calamità mai avvenute nella zona e hanno sottolineato che solo nelle prossime ore sarà possibile avere un quadro più chiaro dei danni provocati: “non siamo ancora in grado di comprendere le conseguenze. Il 705 delle comunicazioni è completamente collassato” ha detto a una Tv indiana il ‘primo ministro’ dell’Andra Pradesh, Chandrababa.

Il Primo Ministro indiano, Narendra Modi, ha convocato un incontro d’emergenza delle forze di sicurezza e della protezione civile per verificare i lavori preparatori alla tempesta.

Il sevizio meteorologico nazionale, infatti, aveva annunciato gli stati costieri di Orissa e Andra Pradesh del pericolo imminente.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *