Socialize

Giappone: quasi un anno senza nucleare, ma è possibile riapertura di un impianto

    di  .  Scritto  il  11 settembre 2014  alle  6:00.

L’autorità per il nucleare in Giappone ha dato il via libera al riavvio di un impianto, il primo passo verso la riapertura di un settore rimasto paralizzata dopo il disastro di Fukushima e che potrebbe significare la chiusura definitiva di decine installazioni obsolete.giapponereattoreohi

L’Autorità per la regolamentazione nucleare ha riferito ieri che un impianto a due reattori situato a Sendai (sud-ovest) e di proprietà di Kyushu Electric Power potrebbe riprendere la sua attività. Dovrà però prima ottenere l’approvazione delle autorità locali.

Il Giappone vive da quasi un anno senza energia nucleare. Non accadeva dal 1966. La sfiducia della popolazione nel settore rimane alta dopo la tragedia di Fukushima nel 2011, la peggiore da Chernobyl nel 1986.

Il governo sta facendo pressioni all’Autorità per la regolamentazione nucleare affinché si esprima sulla chiusura dei più antichi reattori del paese (complessivamente sono 48), che mostrano alcune lacune in termini di sicurezza. Chiudere i reattori con più di 40 anni potrebbe ridare fiducia ai giapponesi.

“Vorrei procedere con la chiusura di alcuni impianti e allo stesso tempo con la riattivazione delle centrali certificate come sicure”, ha detto la scorsa settimana in conferenza stampa Yuko Obuchi, il nuovo ministro dell’Economia, Commercio e Industria. Riprendere l’attività nucleare significherebbe per il Giappone ridurre la dipendenza dalle importazioni di petrolio.

Da parte sua, l’Autorità per la regolamentazione nucleare spiega di non essersi ancora espressa sulla chiusura dei vecchi impianti perché non è ancora stata completata la normativa relativa.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>