Socialize

Israele: una forza d’interposizione internazionale per Gaza?

    di  .  Scritto  il  8 settembre 2014  alle  7:00.

israelegazaIl dispiegamento di una forza di interposizione internazionale nella Striscia di Gaza per verificare che Hamas non si riarmi e che i soldi raccolti vengano utilizzati per la ricostruzione del territorio palestinese, gravemente colpito dall’ultima operazione militare israeliana.

Questa proposta, ha scritto ieri il quotidiano israeliano Haaretz, sarebbe contenuta in un documento che il ministero degli Esteri israeliano ha presentato al governo.

Consegnato al consiglio della Difesa israeliano il 21 agosto scorso, il documento, la cui natura era riservata, è stato ottenuto in via esclusiva dal quotidiano israeliano.

Haaretz spiega che le due pagine della proposta, potrebbero giocare un ruolo primario durante i negoziati attesi a fine mese tra israeliani e delegati di Hamas per il raggiungimento di una tregua permanente.

Secondo il quotidiano a ideare e scrivere la proposta sarebbero stati funzionari del ministero degli Esteri israeliano in collaborazione con diplomatici europei.

Tra le altre cose il documento suggerisce quattro differenti alternative nel dispiegamento di questa forza di interposizione: Unione Europea (l’opzione considerata la più probabile), Alleanza di paesi occidentali, una forza ONU, NATO.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *