Socialize

Siria: la peggior settimana per l’esercito di Assad

    di  .  Scritto  il  25 luglio 2014  alle  6:00.

Le forze del regime siriano hanno subito le maggiori perdite in una settimana dall’inizio del conflitto nel marzo 2011. Lo rivela l’Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo cui Damasco avrebbe perso 803 uomini tra effettivi e filo-governativi.siriaesercito

La Ong segnala che i lealisti del presidente Bashar al-Assad sono morti in scontri contro i gruppi islamisti, tra cui lo Stato Islamico e il Fronte al-Nusra, in distinte zone del paese.

Solo tra giovedì e venerdì della scorsa settimana, un totale di 321 sostenitori di Assad sono rimasti uccisi nei combattimenti contro lo Stato Islamico nel giacimento di gas di Shaer, nella provincia di Homs, ora sotto il controllo del gruppo jihadista. Secondo l’Osservatorio, altri militari hanno perso la vita in attacchi contro posti di blocco e installazioni militari.

Alle vittime mortali dell’ultima settimana tra i filo-governativi, si sommano tredici miliziani del gruppo libanese Hezbollah, che sostiene l’esercito siriano, e di altre organizzazioni sciite.

L’Osservatorio prevede che dopo queste morti le autorità di Damasco cercheranno di reclutare migliaia di giovani.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *