Socialize

Lavoro: nel 2013 disoccupazione mondiale in aumento

    di  .  Scritto  il  21 gennaio 2014  alle  6:00.

Nel 2013 il numero di disoccupati nel mondo è aumentato di 5 milioni di persone, secondo l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Oil), che evidenzia come l’economia globale, anche se in ripresa, fatichi a carburare e a generare opportunità di lavoro.europaspagnadisoccupazione

Con questo incremento, il numero totale di disoccupati ha raggiunto nel 2013 quota 202 milioni, pari a un tasso del 6% a livello mondiale, secondo i dati raccolti nel rapporto sulle prospettive di occupazione presentato ieri dall’agenzia tecnica delle Nazioni Unite.

Dal 2008, la carenza mondiale di occupazione in relazione alla crisi finanziaria scoppiata in quell’anno si è stabilita a 62 milioni di posti di lavoro, che includono 32 milioni di persone in cerca di lavoro.

Inoltre, 23 milioni di lavoratori hanno abbandonato il mercato del lavoro per “scoraggiamento” e per “il troppo tempo passato senza lavoro”, mentre altri 7 milioni di persone economicamente inattive hanno optato per non entrarvi.

Quindi, dagli attuali 202 milioni di disoccupati, si potrebbe arrivare a quota 215 milioni nel giro di quattro anni, secondo l’Oil, dal momento che in questo arco di tempo l’economia mondiale sarebbe in grado di creare solo 40 milioni di posti di lavoro, mentre 42,6 milioni di persone entreranno nel mercato del lavoro.

I giovani restano i più colpiti da questa debole e disomogenea ripresa: 74,5 milioni di persone tra i 15 e i 24 anni erano disoccupati lo scorso anno, quasi un milione in più rispetto al 2012.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *