Socialize

Russia: nuovi reattori per centrale nucleare iraniana di Bushehr?

    di  .  Scritto  il  14 gennaio 2014  alle  7:00.

russiairanverticeLa Russia sta negoziando con l’Iran la costruzione di nuovi reattori nella centrale nucleare di Bushehr – che si trova sulla costa sud-ovest del paese, a 1.200 chilometri da Teheran- dopo la consegna del primo, già operante a pieno regime dalla fine di giugno, ha annunciato ieri Sergei Kiriyenko, direttore di Rosatom (l’azienda pubblica per l’Energia nucleare).

“Il governo iraniano sta studiando la possibilità di ampliare Bushehr. Per questo, e sempre che vengano rispettate tutte le regole e le norme internazionali, vi è una possibilità reale”, ha spiegato Kiriyenko all’agenzia di notizie russa Interfax.

Alla fine di dicembre, il capo dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica (Aeoi), Ali Akbar Salehi, aveva detto che le autorità iraniano erano in trattative con Mosca per la costruzione di altri tre reattori a Bushehr, ciascuno di 1.000 watt di potenza.

La costruzione dell’impianto di Bushehr, per mano di imprese tedesche, iniziò nel 1975. I lavori vennero interrotti quando gli Stati Uniti imposero un embargo sulle forniture hi-tech contro l’Iran, dopo la Rivoluzione del 1979.

Nel 1998 Mosca firmò un contratto con Tehran per completarne i lavori, più volte rinviati a causa delle pressioni politiche ed economiche di Washington.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *